Blog

Home > Cos’è una pompa di calore e perché installarne una

Cos’è una pompa di calore e perché installarne una

Ottobre 26, 2022

Cos'è una pompa di calore e perché installarne una

L’efficientamento energetico di un edificio, obiettivo principale del Superbonus 110%, non prevede solo interventi edili, come l’applicazione di un cappotto termico lungo le pareti perimetrali dell’immobile, ma anche l’installazione di dispositivi per il riscaldamento e il raffrescamento a basso impatto ambientale. Un esempio è, senza dubbio, la pompa di calore, una tecnologia che consente di riscaldare o rinfrescare casa consumando molta meno energia rispetto agli impianti di climatizzazione tradizionali

I consumi energetici derivanti dall’utilizzo di impianti di riscaldamento o raffrescamento residenziali (e non) rappresentano infatti una quota importante del consumo energetico totale italiano, raggiungendo, secondo l’ENEA, circa il 20%, con conseguente produzione di CO2. 

I sistemi a pompa di calore consentono di ridurre questi consumi, quindi le emissioni di gas climalteranti e anche i costi in bolletta

Vediamo insieme cos’è e come funziona una pompa di calore e perché se ne raccomanda l’installazione. 

Cos’è una pompa di calore

Tecnicamente, una pompa di calore è un dispositivo in grado di trasferire calore da un ambiente a temperatura più bassa a un altro a temperatura più alta, utilizzando la tecnologia alla base anche del frigorifero o del condizionatore d’aria. 

Però, mentre il frigorifero e il condizionatore svolgono una funzione di raffrescamento, le pompe di calore sono apparecchi che svolgono una doppia funzione, ovvero raffreddano l’aria in estate e la riscaldano in inverno, invertendo il ciclo di funzionamento.

Ma com’è fatto un sistema a pompa di calore? Approfondiamo insieme.

Come funziona un sistema a pompa di calore

Con pompa di calore si intende un sistema a circuito chiuso, al cui interno è presente un liquido chiamato “frigorigeno” che può assumere uno stato liquido o gassoso a seconda della temperatura o della pressione esercitata.

Il circuito chiuso è composto da quattro elementi, ognuno dei quali svolge una funzione specifica: 

  1. un compressore: il fluido allo stato gassoso e a bassa pressione, proveniente dall’evaporatore, viene compresso e portato a una pressione più elevata;
  2. un condensatore: il fluido, dopo essere stato portato ad alta pressione, si riscalda e passa dallo stato gassoso a quello liquido, rilasciando il calore precedentemente assorbito verso l’esterno attraverso vari sistemi (serpentine, convettori, canalizzazione);
  3. una valvola di espansione, in cui il fluido si trasforma in parte in vapore, raffreddandosi;
  4. un evaporatore, in cui il fluido assorbe calore dall’esterno ed evapora completamente. 

Quindi, il fluido in forma gassosa viene compresso ad alta pressione e portato allo stato liquido, rilasciando calore, per poi essere raffreddato e portato nuovamente allo stato gassoso iniziale.

Questo schema elaborato da ENEA mette bene in evidenza il processo di funzionamento della pompa di calore.

pompa di calore funzionamento

Sintetizzando, questo circuito chiuso consente di riscaldare e raffreddare il liquido, assorbendo e rilasciando calore, in un equilibrio molto efficiente dal punto di vista energetico. 

Perché installare un impianto a pompa di calore

Sostituire gli impianti di climatizzazione e riscaldamento tradizionali, basati principalmente sull’impiego di fonti fossili, con un sistema a pompa di calore, consente di ottimizzare i consumi

Infatti, il vantaggio principale di questa tecnologia è la sua capacità di produrre molta più energia, sotto forma di calore, di quella consumata per il suo funzionamento, e questo perché assorbe calore dall’ambiente esterno, dall’aria o dall’acqua.

Si stima che per ogni kWh di energia elettrica consumato il sistema fornirà 3 kWh (2.580 kcal) di calore al mezzo da riscaldare

Questo si traduce, com’è facile intuire, in una migliore efficienza energetica, in un minor impatto ambientale e in una consistente riduzione dei costi in bolletta.

A cura di Redazione FENEALUIL

A cura di Redazione FENEALUIL

Banner Fondo Arco
Banner Fondo Prevedi
Banner Fondo Concreto

Articoli correlati

Intervista Panzarella

FenealUil, Panzarella: con l’ultimo accordo saranno salvaguardati i cantieri del Recovery Plan DI EMANUELE GHIANI – IL DIARIO DEL LAVORO Febbraio19/ 2021 Il diario del lavoro ha intervistato il segretario generale della FenealUil, Vito Panzarella, sugli accordi...

leggi tutto